Presentazione

Messaggio di errore

  • Notice: Undefined offset: 0 in user_node_load() (linea 3697 di /var/www/html/antennadelromanico/modules/user/user.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in user_node_load() (linea 3697 di /var/www/html/antennadelromanico/modules/user/user.module).
  • Notice: Undefined offset: 0 in user_node_load() (linea 3698 di /var/www/html/antennadelromanico/modules/user/user.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in user_node_load() (linea 3698 di /var/www/html/antennadelromanico/modules/user/user.module).
  • Notice: Undefined offset: 0 in user_node_load() (linea 3699 di /var/www/html/antennadelromanico/modules/user/user.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in user_node_load() (linea 3699 di /var/www/html/antennadelromanico/modules/user/user.module).

Presentazione dell'Antenna Europea del Romanico

L’Antenna Europea del Romanico, organismo scientifico internazionale costituitosi nel 2001 con lo scopo della raccolta, rielaborazione e circolazione delle conoscenze inerenti il Romanico nel suo naturale e complessivo ambito di diffusione, ha la sua sede principale in Lombardia, in adiacenza alla celebre rotonda romanica di San Tomè nel comune di Almenno San Bartolomeo (Bergamo). Dal 1° gennaio 2018 l'Antenna Europea del Romanico è gestita, sotto il profilo amministrativo, dalla Fondazione Lemine.

Principi

Il radicamento ai luoghi e la circolazione di idee ed esperienze, l’espressione delle identità territoriali e l’apertura all’universale: queste sono caratteristiche precipue della civiltà del Romanico che l’Antenna intende far proprie, recuperandone le potenzialità e reinterpretandole in forme moderne. Da qui la struttura a rete, l’importanza data ai nuovi mezzi di comunicazione, l’aggancio all’Europa; ma anche le attenzioni al territorio, l’azione incentrata sul piano locale, lo stimolo esercitato sulle realtà che operano nei luoghi e per i luoghi.

Obiettivi

L’obiettivo primario dell’Antenna è quello di costituire un sistema di relazioni che coinvolgano a scala continentale i principali centri del Romanico, e specialmente quei luoghi ove storia e testimonianze materiali rimandano al Romanico Lombardo e alle sue forti e comuni valenze.
L’ambizioso obiettivo s’invera progressivamente, per parti, ed un tassello va ad aggiungersi ogniqualvolta si realizzano iniziative che tengono conto contemporaneamente di tutti e tre questi aspetti:

1. lo studio e la salvaguardia delle testimonianze romaniche;
2. la valorizzazione di tutto l’ambito territoriale nel quale sono immerse;
3. l’indiretto e corretto utilizzo di questi beni per la promozione economica e sociale delle realtà interessate.

La rete di connessioni che si va man mano costituendo non si basa infatti soltanto su rapporti di studio e di ricerca scientifica, ma anche di progettualità. Si vogliono cioè porre le basi di una programmazione infrastrutturale (a macro-scala) per una “economia della conservazione attiva”, col fine esplicito di far dialogare, in termini virtuosi, mondi apparentemente separati ed ostili: il substrato storico-culturale della civiltà del Romanico con la valorizzazione conoscitiva ed economica dei pertinenti territori.

*********

Comitato di Gestione

Giulio Mauri, Presidente; Domenico Stornante, Vice Presidente; Enrico Gotti; Roberto Rusconi

Direttore

Alberto Barzanò

Comitato Scientifico

Alberto Barzanò, Dipartimento di Storia, Archeologia e Storia dell’Arte, Università Cattolica del Sacro Cuore

Antonio Carminati, Centro Studi Valle Imagna

Bruno Cassinelli, architetto libero professionista

Paolo Cesaretti, Dipartimento di Lettere, Filosofia e Comunicazione, Università degli Studi di Bergamo

Maria Rosa Cortesi, Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali, Università degli Studi di Pavia

Adriana Gotti, già Presidente dell’Antenna Europea del Romanico

Giulio Mirabella Roberti, Dipartimento di Ingegneria e scienze applicate, Università degli Studi di Bergamo

Marco Rossi, Dipartimento di Storia, Archeologia e Storia dell’Arte, Università Cattolica del Sacro Cuore

Cesare Rota Nodari, architetto libero professionista, già Presidente dell’Antenna Europea del Romanico

Alessandro Rovetta, Dipartimento di Storia, Archeologia e Storia dell’Arte, Università Cattolica del Sacro Cuore

Marco Sannazaro, Dipartimento di Storia, Archeologia e Storia dell’Arte, Università Cattolica del Sacro Cuore

 

a cura dell'A.E.R. e della Biblioteca di Almenno San Salvatore